Skip to content

SHANTYCHOR-FRISCHE-BRISE.INFO

Qui puoi scaricare i file :) I nostri server si trovano a Milano

SCARICA MUSICA MULTA


    Contents
  1. Pirateria Online: la Polizia di Stato comunica le sanzioni per chi scarica illegalmente
  2. Scarica 24 canzoni: multa da 1,5 milioni di dollari
  3. Domande frequenti sul diritto d’autore
  4. File Torrent: cosa si rischia scaricandoli

Da SoundCloud a Amazon Music, passando per Jamendo e numerose altre piattaforme, oggi il download legittimo di musica è una realtà. Multe fino a euro portali da cui il download, sia gratuitamente che a pagamento, è legale (per approfondimenti: Scaricare musica gratis. La Polizia di Stato rammenta le disposizioni di legge sul download di materiale protetto dal diritto d'autore con un post sulla propria pagina di. Multe fino a per chi scarica musica e film, ma sarà vero? Molti i dubbi sulle sanzioni e le conseguenze giuridiche su download di film e. Gli potrebbe costare 5 milioni di multa una serata organizzata in una discoteca allietata da brani scaricati da internet abusivamente a Volturara.

Nome: musica multa
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file:43.28 Megabytes

Per quanto comuni, tali operazioni possono presentare svariate insidie. A quali sanzioni si va incontro per il download di film e musica protetti da copyright? Infatti sono ancora molti i dubbi aperti riguardanti le sanzioni e le conseguenze giuridiche. La messa in rete, il c. Email obbligatoria se vuoi ricevere le notifiche. Notify me via e-mail if anyone answers my comment.

Notificami quando viene aggiunto un nuovo commento. Angelo Greco e iscritta presso il Tribunale di Cosenza, N.

Giusto dunque pagare una multa, ma l'importo è demenziale. Come accade spesso, la giustizia negli Stati Uniti si fa farsa.

La differenza, questa volta, è che la multa ridicola non va a McDonalds perché qualcuno s'è scottato bevendo un caffè, ma - sempre che l'articolo la racconti giusta - ad una privata cittadina. Le major non perdono mai un'occasione per rendersi odiose e coprirsi di ridicolo.

Se imparassimo tutti a piantarla di ascoltare stupide canzonette che i. Scaricare a scrocco un file e rubare sono esattamente la stessa cosa e chi parla di costi esosi dice un eresia.

Infatti non rubi da un ristorante perché i prezzi son troppo cari, quindi la scusa non sta in piedi. Chi lavora dev'essere pagato, punto! La sentenza americana e' chiaramente assurda. Non si puo' dare una multa da due milioni di dollari per un furto di Poi c'e' il discorso sul copyright. Gli artisti vanno remunerati a dovere e cosi' i musicisti, molto meno le case discografiche. Dov'è la proporzione con le altre sentenze di furto? Se fosse entrata in un negozio e avesse rubato un cofanetto di cd da dollari le avrebbero applicato la stessa pena?

La Riaa è il grande signorotto che gode soddisfatto della morte di un povero schiavo sorpreso a rubare un pollo. Anche a me tempo fa quando è incominciato a diffondersi l'adsl ho scaricato dei file mp3 legali e non.

Pirateria Online: la Polizia di Stato comunica le sanzioni per chi scarica illegalmente

C'è da dire che 30 euro per un cd è veramente troppo, lo stesso per i dvd. Questi prezzi sono per pochi e a queste condizioni l'illegalità trionfa!

A proposito della remunerazione da downloding mi pare utile segnalare a Voi e soprattutto al Corriere che sul sito del Ministero dei Beni culturali è data la notizia dei lavori della Commissione che sta approntando la nuova nrmativa in materia. Audizione dei soggetti interessati per la rideterminazione dei compensi per copia privata spettanti ai titolari dei diritti. Alberto M. La Commissione ha il compito di rivedere la norma transitoria costituita dall'art. Si invitano pertanto tutti i soggetti interessati ad essere auditi ad inviare, quanto prima, una email al seguente indirizzo: ccpda beniculturali.

Non so dare un giudizio e leggendo le opinioni dei lettori ritengo esagerata la sanzione. Comunque vorrei capire perchè è legale sentire musica di tanti cantanti,autori e generi diversi con You Tube,pur non scaricandoli. Anche qui gli artisti hanno i loro diritti. Vorrei capire i meccanismo da qualcuno se ha tempo.

Ovviamente, di fronte a una condanna come questa, esemplare solo nella sua demenzialità, tutti continueranno a scaricare come prima. Adesso siamo al far west, è vero.

Scarica 24 canzoni: multa da 1,5 milioni di dollari

Ma non credo che per ricreare un contesto di legalità si possano usare questi strumenti, far finta che la realtà sia diversa, tornare al 20 anni fa. Mi sembra una battaglia persa in partenza. Regolamentare queste pratiche comunissime e inevitabili, non circoscritte a coraggiosi hacker o pirati informatici senza scrupoli I torrent sono mediamente più sicuri di altre modalità di condivisione peer-to-peer, ma non si possono assolutamente considerare esenti da contaminazioni malevole.

Al rischio di incorrere nella multa per avere commesso un reato contro il copyright si somma quindi la possibilità di vedere il proprio computer infettato da virus, malware o spyware scaricati insieme al contenuto dei file scaricati. Torrent è una delle tante tecnologie per il download e la condivisione di file tramite peer-to-peer.

In questo modo ognuno, mentre scarica dei file, rende disponibili quelli che già si trovano sul proprio computer. Se il rapporto fra seeders, cioè quelli che mettono a disposizione il file completo, e leechers, cioè quelli che lo stanno scaricando, è buono, il metodo funziona in modo rapido e fluido. Questo ha reso i torrent uno dei metodi di download più popolari riguardante sia contenuti legali che illegali.

Domande frequenti sul diritto d’autore

Installare un programma per il download dei torrent e utilizzare questo metodo non è di per sè illegale. Di per sè programmi per il download dei torrent non sono illegali. Si tratta anzi molto spesso di software distribuiti gratuitamente e quindi fruibili da tutti. Questo programmi sono solo un mezzo per condividere file, attività che di per sè non è illegale.

I prodotti digitali come software, musica, film e video, ebook, videogiochi, app, immagini e banche di dati hanno un proprietario che ne detiene i diritti di sfruttamento, cioè guadagna dalla loro eventuale vendita e dal loro utilizzo.

In questo modo si danneggia il detentore dei diritti e tutti coloro che traggono guadagno dal commercio legale, come editori e distributori, perchè di fatto tramite torrent il file viene rubato, causando un danno economico a terzi. La legge distingue fra chi lo fa con o senza scopo di lucro. La legge è molto più severa invece con chi compie questa attività a fini di lucro, ad esempio chi gestisce un sito di torrent o di film in streaming e guadagna dalle inserzioni pubblicitarie pubblicate sul sito stesso.

Per capirlo ho contattato l'avvocato Fulvio Sarzana, esperto in diritto delle nuove tecnologie, che da anni cura un blog in cui si occupa di questi temi. Ho cercato di riassumere quello che mi ha detto in una serie di punti principali, in modo da sintetizzare la situazione della pirateria online e dei rischi reali che si corrono utilizzandola in Italia.

Innanzitutto si deve distinguere il tipo di comportamento degli utenti che utilizzano questi contenuti: "la norma approvata nel in materia, che ha introdotto sostanzialmente nel nostro ordinamento le fattispecie di downloading e uploading di materiale protetto dal diritto d'autore su internet, pone una differenza sostanziale," mi ha detto l'avvocato Sarzana.

Di fatto, chi guarda film o serie tv in streaming, o compie un download per utilizzo personale e singolo, non rischia praticamente niente. E questo anche per una semplice questione pratica: "le forze dell'ordine sono principalmente concentrate nell'individuazione di coloro che offrono questi servizi—tentare di perseguire migliaia di utenti sarebbe veramente complicato—ed è quindi l'upload a rappresentare la differenza sostanziale per il rischio di essere individuati.

Visto che l'utente che compie download non risponde, se non con delle sanzioni amministrative abbastanza blande, il tipo di servizio che utilizza non fa alcuna differenza.

Io, personalmente, sono contrario a questo inasprimento ma la situazione è questa ed ho il dovere di avvertirvi. Se questa situazione non vi piace, ricordatevelo alle prossime elezioni.

Si, eccome. In Italia non si è ancora arrivati ad una sentenza nei confronti di nessuno questo, almeno, fino a Settembre ma è solo questione di tempo. Le leggi su questo tema parlano chiaro ed i tribunali saranno costretti a farle rispettare.

Le persone tecnicamente preparate ed esperte sono in grado di passarla liscia non sempre. Voi , che non lo siete stato leggendo le FAQ di primo livello e non sapete nemmeno cosa vuol dire FAQ … , non siete in grado di farlo. Giocare con questi strumenti è pericoloso, molto pericoloso. Quelli sono i vostri risparmi.

Informatevi e riflettete prima di fare qualunque cosa. Siete soli e dovete badarvi da soli. Se non siete in grado di farlo, non inoltratevi in questo territorio. La chiamata serve solo a spillarvi dei soldi, molti soldi da alcune decine di euro a diverse centinaia per una singola chiamata. La gente riderà di voi quando gli racconterete cosa vi è successo.

File Torrent: cosa si rischia scaricandoli

Non quelli che piacciono a voi. Si tratta quasi sempre di materiale coperto da copyright e copiato abusivamente. Esistono, ovviamente, anche file MP3 Musica , MPG4 e DivX film liberamente distribuibili ma solitamente contengono noiosissime lezioni universitarie in inglese. Non è a questa roba che stavate pensando, vero?

Bisogna comprarlo in negozio. Linux , come anche BSD , è liberamente copiabile e distribuibile. Molte di esse possono essere richieste al produttore. Vi inviano il CD a casa gratis , dovunque abituate.